La fabbrica esplosa a Barcellona Pozzo di Gotto, uno dei feriti è gravissimo

Continua il lavoro dei vigili del fuoco nell’area dove ieri è avvenuta l’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio di Vito Costa nelle campagne di Barcellona Pozzo di Gotto che ha provocato 5 morti e due feriti di cui uno in gravissime condizioni: è Bartolomeo Costa, 37 anni, che con la famiglia gestiva l’azienda. La Procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha aperto un’inchiesta ipotizzando il reato di strage colposa. Non ci sono indagati. Sono state identificate tutte le vittime della tragedia. Oltre alla compagna del titolare, Venera Mazzeo, 71 anni, hanno perso la vita gli operai della ditta Bagnato di Merì – in provincia di Messina – che stavano effettuando dei lavori per rendere più sicuro il fabbricato montando delle porte in metallo: Mohamed Taeher Mannai, 39 anni, Giuseppe Testaverde, 34 anni, Vito Mazzeo, 23 anni e Fortunato Porcino, 36 anni. Migliorano le condizioni di Nino Bagnato, ricoverato al …
Leggi anche altri post su Messina o leggi originale
La fabbrica esplosa a Barcellona Pozzo di Gotto, uno dei feriti è gravissimo


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer