Categorie
notizie

Km3Net, nel mare di Portopalo il telescopio sottomarino che dà la caccia ai neutrini

Km3Net, nel mare di Portopalo il telescopio sottomarino che dà la caccia ai neutrini

Il primo nucleo del telescopio sottomarino Km3Net è stato appena ancorato a 3.500 metri di profondità, 80 chilometri al largo di Portopalo. Il target di questa grande infrastruttura di ricerca è la cattura dei neutrini, le particelle più elusive e misteriose dell’universo. Si tratta di un progetto di collaborazione internazionale che si avvale dell’apporto di una sessantina di centri di ricerca e al quale l’Italia partecipa con l’Istituto nazionale di Fisica nucleare, la cui sezione catanese gestisce i Laboratori nazionali del Sud, in prima linea nella nascita e nello sviluppo di questa affascinante avventura. La portata scientifica di codesto disegno proietta la Sicilia nel “grande gioco” planetario della ricerca: Km3Net, infatti, rappresenta pure una delle grandi infrastrutture europee della roadmap Esfri (European strategy forum on research infrastructures) ed è già uno dei più promettenti esperimenti per l’individuazione dei neutrini, ma attraverso Idmar (a cui partecipano pure Cnr e Ingv) consentirà l’acquisizione

Il servizio intitolato: Km3Net, nel mare di Portopalo il telescopio sottomarino che dà la caccia ai neutrini è stato inserito il 2021-04-19 17: 54: 45 dal sito online (lasicilia.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo