Istigazione al suicidio: chiesto processo per presidente Exit Italia

La Procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio per istigazione al suicidio di Emilio Coveri, presidente dell’associazione Exit-Italia, nell’ambito dell’inchiesta sul ricorso all’eutanasia il 27 marzo scorso in una clinica Svizzera di una 47enne della zona etnea.

La notizia e’ riportata dal quotidiano La Sicilia.

La femmina non era malata terminale, ma da tempo soffriva di una grave forma di depressione. Nella richiesta di rinvio a giudizio il procuratore aggiunto Ignazio Fonzo e il sostituto Angelo Brugaletta, che hanno coordinato le rilevazioni di militari dell’arma e polizia postale, scrivono che Coveri “determinava o comunque rafforzava il proposito suicida” della femmina, poi “effettivamente avvenuto” con l’eutanasia in una clinica di Zurigo. Lo avrebbe fatto, e’ la tesi della Procura di Catania, attraverso “plurimi rapporti e conversazioni telefoniche, via sms e mail” negli ultimi due anni. Avrebbe anche “indotto la donna” …
Leggi anche altri post su Catania o leggi originale
Istigazione al suicidio: chiesto processo per presidente Exit Italia


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer