Intervenne per sedare lite e fu ucciso, confermata in appello condanna

La Corte d’assise d’appello di Palermo (presidente Angelo Pellino) ha confermato la condanna a 18 anni di carcere inflitta, il 12 novembre 2018, dalla Corte d’assise di Trapani al 53enne marsalese Francesco Giuseppe Lombardo per l’omicidio del 64enne Giuseppe Fiorino.

Quest’ultimo, la sera del 14 gennaio 2017, a Marsala, era intervenuto per sedare una lite tra Lombardo e la sua ex convivente, sua vicina di casa, e per questo fu più volte colpito in testa con una bottiglia di vetro, che non si ruppe, ma gli provocò gravissime lesioni. Tanto che la vittima morì alcune …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Intervenne per sedare lite e fu ucciso, confermata in appello condanna


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer