notizie

Interporti, perché il giudice per le indagini preliminari ha rigettato i domiciliari per Falcone e Armao

#Catania

CATANIA – Mancanza delle esigenze cautelari: per questo motivo il giudice per le indagini preliminari Carlo Cannella ha rigettato l’istanza di arresti domiciliari che la Procura della Repubblica di Catania aveva richiesto per l’assessore regionale all’Economia, in qualità di ex assessore alle infrastrutture, Marco Falcone, del suo ex assistente deputato e coordinatore della segreteria, Giuseppe Li Volti, e dell’ex vice presidente del governo siciliano Gaetano Armao.


PAGN2975

Livesicilia Catania

Show More

Articoli simili