notizie

Indagine SIS, Torrisi al Giudice per le indagini preliminari: “Segnalai le pressioni alla Procura della Repubblica”

#Catania

Catania. Cristina Sangiorgi, la dipendente della Società degli interporti siciliani licenziata e poi reintegrata, per effetto di una disposizione che ha fatto partire un’indagine che ha travolto la Società stessa – coinvolgendo anche esponenti dello scorso governo della Regione – non sarebbe stata rimessa al suo posto per via delle pressioni politiche ricevute dall’amministratore della società, ma grazie a un formalismo tecnico, che avrebbe costretto l’amministratore in questione a reintegrarla. E altresi quest’ultimo, l’avvocato Rosario Torrisi Rigano, le pressioni in questione, le avrebbe pure segnalate alla Procura della Repubblica di Catania. È ciò che ha sostenuto l’amministratore indagato, agli arresti domiciliari da 4 giorni. Difeso dall’avvocato Dario Pastore, ha risposto per oltre 1 ora e mezza alle domande del giudice per le indagini preliminari Carlo Cannella, nell’interrogatorio di garanzia.


PAGN2975

Livesicilia Catania

Show More

Articoli simili