In via Libertà 5 corone di fiori: 40 anni fa l’assassinio di Piersanti Mattarella

13
In via Libertà 5 corone di fiori: 40 anni fa l'assassinio di Piersanti Mattarella
In via Libertà 5 corone di fiori: 40 anni fa l'assassinio di Piersanti Mattarella

Quarant’anni fa esatti l’allora presidente della Regione Siciliana Piersanti Mattarella veniva assassinato in via Libertà. Lì, oggi, si è tenuta la cerimonia commemorativa: cinque corone di fiori, tra cui per la prima volta quella del governo, sono state posizionate ai lati della targa, in via Libertà a Palermo.

Alla cerimonia presenti i familiari, tra cui figli e nipoti di Mattarella. Per il governo il ministro del Mezzogiorno, Giuseppe Provenzano; presenti le massime cariche istituzionali siciliane governatore Nello Musumeci, il presidente dell’Assemblea siciliana Gianfranco Miccichè, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Numerose anche le autorità civili e militari.

A quarant’anni dall’assassinio del presidente Mattarella, restano ancora poco chiari il contesto in cui è maturato e, perfino, gli autori e i mandanti. L’unica certezza arriva dalle conseguenze di quel delitto che interruppe un processo che si manifestava come soluzione di continuità nella storia della Sicilia del dopoguerra.

Per ricordare la figura di Piersanti Mattarella, alle 11 si svolgerà una seduta solenne a Sala d’Ercole alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella, fratello dell’allora presidente della Regione siciliana. Sono previsti gli interventi del presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè e del governatore Nello Musumeci.