Il segretario Dc ucciso a fucilate Killer e boss dei Nicotra a processo


CATANIA – Il 28 settembre 1991 a Misterbianco era giorno di festa. C’era un matrimonio nella Chiesa di San Nicola.

Poi quella mattina d’autunno l’aria è stata squarciata dal rimbombo delle fucilate. Vicino al Comune c’è stato il trambusto delle urla degli ospiti delle nozze e i sicari che scappavano, mentre Paolo Arena, il segretario comunale della Dc, è disteso a terra morto. Ammazzato. Un omicidio che è rimasto nei cassetti della Procura per 28 lunghi anni. Poi uno dei killer di quell’agguato ha deciso di parlare e si è arrivati all’arresto dei presunti responsabili, che il prossimo 23 gennaio dovranno presentarsi davanti la Corte d’Assise di Catania. E insieme a loro gli imputati del processo scaturito dalla maxi inchiesta ‘Gisella’ che lo scorso maggio ha portato in …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Il segretario Dc ucciso a fucilate Killer e boss dei Nicotra a processo


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer