Il riscatto di Capaci potrà passare da Pizzo Muletta?. Tra il sogno di un ecoparco e il rischio idrogeologico.

Ventisette anni di etichette. E di quelle più scomode, tra l’altro. «Capaci, il posto della strage». Impossibile, infatti, non ricollegare il Comune marinaro a circa una ventina di chilometri da Palermo all’attentato che il 23 maggio ’92 fa saltare in aria un pezzo della A29. E insieme all’autostrada, spazza via per sempre le vite del giudice Giovanni Falcone e della compagna Francesca Morvillo, e degli agenti di scorta Rocco Dicillo, Vito Schifani e Antonino Montinaro. Un’eredità triste, amara, ingrata. Che i residenti provato di scollarsi di dosso da molti anni, ormai. Così, se da un lato ci sono luoghi che nel tempo sono riusciti a riscattarsi, uno fra tutti la cosiddetta Casina No Mafia che si …
Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Il riscatto di Capaci potrà passare da Pizzo Muletta?. Tra il sogno di un ecoparco e il rischio idrogeologico.


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer