Il potere di Montante nei palazzi della Regione. Crocetta, Lombardo, Cuffaro e il regista Lumia.

Le rilevazioni sul sistema Montante non sono finite. Con il deposito delle motivazioni si è chiuso un capitolo, quello del primo filone d’inchiesta che ha fatto emergere l’associazione a delinquere guidata dall’ex numero uno di Confindustria e finalizzata a supportare, coprire e rafforzare l’Antimafia trasformata in business. «Un autentico potere occulto – lo ha descritto la giudice Graziella Luparello – estremamente pericoloso, non parallelo a quello statuale o regionale, ma ad esso perpendicolare, in quanto intersecava le più diverse istituzioni, ai diversi livelli, finendo per controllarle, condizionarle o comunque influenzarle». 

Leggi originale
Il potere di Montante nei palazzi della Regione. Crocetta, Lombardo, Cuffaro e il regista Lumia.


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer