Il latitante: “Tranquilli ora torno” Spesa col reddito di cittadinanza


PALERMO – È uscito dagli uffici della squadra mobile mandando baci ai parenti che si trovavano fuori.“Tranquilli, ora viegno arrè” (tranquilli ora torno di nuovo)”, ha detto Pietro Luisi prima di salire sulla macchina che lo ha condotto al carcere Pagliarelli.

I poliziotti sono giunti all’appartamento che lo ospitava, nella zona del Policlinico, seguendo i parenti. In particolare la fidanzata era arrivata nel condominio di via Rocco Jemma con un carrello traboccante di merce. E poi quelle otto casse di acqua a tradire la presenza di qualcuno che aveva bisogno di avere delle scorte. Una presenza che si è materializzata …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Il latitante: “Tranquilli ora torno” Spesa col reddito di cittadinanza


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer