> Il forte No di Favara alla violenza sulle donne – Palermo 24h
notizie

Il forte No di Favara alla violenza sulle donne

E’ stato un 25 novembre intenso, pure se un temporale violento ha in parte modificato le iniziative. In città e stato un susseguirsi di manifestazioni, momenti di riflessione, letture, che hanno visto protagonisti oltretutto i ragazzi studenti di tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

Una ferita ancora aperta, che il tempo difficilmente potrà cicatrizzare, e incisa ancora su una intera collettività. Non c’e giorno che nel pensiero di come minimo un favarese, uomo o signora, vecchio signore o giovane non sia presente Lorena Quaranta.

Una ferita dove ancora e fresco il colore del sangue, rosso come le scarpette simbolo del 25 novembre. Questa data per Favara non rappresenta più un solito incontro annua da celebrare con eventi e manifestazioni per dire “Stop al femminicidio”. La città nella sua variegata ed articolata rete dell’associazionismo, nelle aule di tutti gli istituti, nei discorsi della gente comune, vive e vivrà la “Giornata internazionale contro la violenza sulle ”  con un trasporto emotivo diverso.

Lorena era una splendida ragazza proiettata ad una brillante carriera medica. E’ stata vittima di un nefandezza eclatante. Ma non rimane una vittima isolata. Nel silenzio chissà quante altre Lorene tutti i giorni soffrono e rischiano la vita per un rapporto di amore che il tempo ha trasformato in incubo, violenza, sevizie, offese morali e fisiche.

E’ stato un 25 novembre intenso, e solo un temporale violento ha in parte modificato le iniziative. In città e stato un susseguirsi di manifestazioni, momenti di riflessione, letture, che hanno visto protagonisti oltretutto i ragazzi studenti di tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, ma pure quelli un po’ più maturi come i componenti dell’Università della 3ª età “Unitre Empedocle”.  Quest’ultima associazione, sfidando la abbondanza, in Piazza della Pace ha chiamato a raccolta tutte le  autorità politiche,

 » Continua a leggere

Show More