Il festival internazionale di musica elettronica a Palermo

    86

    Ritorna il rendez vous invernale che da cinque anni anima la fredda stagione palermitana, ritorna il Wintercase con la sua quinta edizione.
    Il festival internazionale di musica elettronica rinnova l’appuntamento con il pubblico da venerdì 21 gennaio a venerdì 4 marzo, con sette serate all’insegna dei ritmi e dei suoni elettronici d’avanguardia.
     
    Sul Festival, Simone Vesco della cooperativa Officine Festival, dichiara: “Dopo cinque anni un festival deve rinnovare il proprio mood e trovarne uno che rifletta novità e qualità, caratteristiche peculiari di questa V edizione.
    Quasi tutti i dj che suoneranno per il Wintercase 2011 sono tra i migliori della scena electro europea.
    – prosegue –  E’ per noi inoltre, motivo di orgoglio essere riusciti a coinvolgere in questa edizione così tanti artisti italiani, a riprova del succeso che stanno riscontrano soprattutto all’estero, esportando il sound e le velleità artistiche targate “Italia”.
    Nel panorama musicale le cose stanno cambiando e noi volevamo essere semplicemente in linea con questa evoluzione, in cui la dance italiana osannata in tutto il mondo possa essere premiata anche qui da noi.
    Ecco perché la line up del Wintercase 2011 è centrata su quei nomi che verranno, senza tralasciare gli artisti esteri più affermati”.
    Ad inaugurare la rassegna venerdì 21 gennaio saranno I Reset! e Blatta & Inesha, per un doppio set.
    I Reset!, milanesi, sono un collettivo di dj e produttori, noti nella scena musicale per i remix e le collaborazioni artistiche prestigiose.
    Chi li segue da tempo sa che I Reset! sono cinque ragazzi italiani, che insieme dal 2007, stanno facendo parecchia strada, annotando notevoli successi da parte del pubblico e della critica musicale che li segue con non poco interesse.
    Dario Blatta e Ignazio Aronica alias Blatta & Inesha è il duo che partendo da Catania ha conquistato i circuiti elettronici internazionali.
    Ammirati, seguitissimi e incredibilmente coinvolgenti con il loro inconfondibile sound, dall’Italia sono sbarcati in Europa arrivando fino in America del nord dove quest’anno sono stati i protagonisti di un intenso tour.
    Grazie alle loro sonorità che fondono l’electro e la techno, sono stati giudicati tra i sei migliori party rockers d’Italia, insieme a Crookers, Bloody Beetroots e ai Congorock.  Blatta & Inesha tornano a Palermo per esibirsi insieme a I Reset! in una serata in cui si divideranno la console a colpi di beat.

    Venerdì 28 gennaio sarà la volta di Gigi Barocco al secolo Luigi Barone, uno dei dj più richiesti nella scena elettronica internazionale.
    Italiano, ossessionato dalla creazione di suoni unici, ha ricevuto apprezzamenti e supporto da nomi del calibro di Armand Van Helden, Benny Benassi e Cassius.
    Remixer di tutto rispetto sta facendo parlare di sé per lo stile unico e i suoi live, paragonabili a veri e propri spettacoli musicali.
    Si prosegue con i nomi italiani, questa volta con i Supernova, ospiti della terza tappa del Festival, venerdì 4 febbraio.
    Reduci da un tour in America e in Cina, il duo di dj, formato da Emiliano “Emijay” Nencioni & Giacomo “Godi”, propone una miscela di suoni tech, funk ed acid house.
    Un “intruglio” musicale apprezzato soprattutto nei club europei, dove si sono esibiti nel corso di questi anni.
     
    Sounds from Uk risuonerenno venerdì 11 febbraio con la performance dei South Central, il duo di dj che più si è affermato nell’ultimo anno nella scena artistica estera.
    Affidatagli l’apertura dei concerti dei Pendulum e The Prodigy, hanno anche concluso i concerti di Rage Against The Machine e degli Iron Maiden; i South Central non sono solo bravi, ma sono anche considerati l’unica realtà rave rock.

    Spazio alla scena partenopea invece venerdì 18 febbraio: da una realtà come quella di Napoli, emergono i Silicon Dust, il progetto di musica elettronica formato da Naro, Spin e Rebr.
    Il loro sarà un dj set tra il digitale e l’analogico, che mescola il rock con l’elettronica e che rimanda ad artisti come Chemical Brothers, Daft Punk e Kraftwerk.
    Di recente nascita, I Silicon Dust hanno debuttato con il loro primo ep “Lulin”, vincendo inoltre il primo premio al Blm – Festival internazionale della musica elettronica di Venezia.
    Appuntamento quindi con una nuovissima realtà musicale made in Italy, per ascoltare e ballare questa che sembra essere una nuova promessa.

    La musica dance e il breakbeat farà da cornice al live di venerdì 25 febbraio, per il set di Far Too Loud, il dj che nel panorama musicale si differenzia per le linee di basso sporco e per i beat contorti.
    Ftl ha remixato brani come “Not Fair” di Lily Allen e ha suonato a diversi festival, ad esempio il Glastonbury solo per citarne uno.
    La chiusura della quinta edizione del Wintercase come di consuetudine rimanda alle sonorità drum’n’bass: venerdì 4 marzo serata finale con Shy Fx e Mc Stamina.
    Per capire chi sia Shy, basti pensare che è colui che ha portato la drum’n’bass a livelli altissimi, noto inoltre per l’innata capacità nell’unire le sonorità black alla cultura post rave, Shy Fx, pseudonimo di Andre Williams, è uno dei leader della drum’n’bass.
    Tutte le serate del Wintercase 2011 si svolgeranno al Bier Garten e avranno inizio alle 22.30.
    Il Wintercase 2011 è prodotto da Officine festival e sponsorizzato da Etnies e Birra Forst.
    Fotogallery

    Il festival internazionale di musica elettronica a Palermo




  • CONDIVIDI