Il doppio volto di Nicosia Quel giorno a casa Brusca


PALERMO – Un personaggio dal doppio volto, un dottor Jekyll e mister Hyde dei tempi moderni. “Per aver intrattenuto contatti con esponenti di vertice di altre famiglie mafiose programmato estorsioni, danneggiamenti e altri atti intimidatori, consentito i contatti con gli altri associati anche detenuti…. in Sciacca e altre località della provincia di Agrigento dal 1999 e con condotta perdurante ”. Leggendo la contestazione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere si comprende perché la Procura di Palermo ritenga che Antonello Nicosia sia un mafioso.

La sua partecipazione all’organizzazione Cosa Nostra andrebbe ben oltre la sola ipotesi che abbia sfruttato il suo ruolo di assistente parlamentare per incontrare boss detenuti, recapitare o acquisire messaggi da veicolare all’esterno. I pm ritengono di avere tolto il …
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Il doppio volto di Nicosia Quel giorno a casa Brusca


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer