EnnaPalermo

Guerra ai falò di ferragosto in Sicilia, prime ordinanze a Scicli in azione pure i droni

Questo contenuto e stato archiviato ! potrebbe non essere più rilevante

#Enna

La guerra ai falò e ai bivacchi di ferragosto in Sicilia e iniziata. Prime ordinanze dei primi cittadini, vertici nelle prefetture, alcuni provvedimenti sono gia in vigore per tutelare spiagge e litorali che tutti gli anni in questo periodo pagano le conseguenze di feste e bivacchi notturni.

A Palermo, durante una assemblea in prefettura del Comitato provinciale per l’ordine e la pubblica sicurezza, sono state prese le misure per difendere la costa e sono stati rafforzati gli accertamenti col raddoppio delle pattuglie della forza pubblica stradale impegnate sulla rete autostradale, con particolare attenzione agli svincoli nei paraggi delle località balneari.

Ai primi cittadini della provincia spetterà il compito di firmare le procedure, come ha gia fatto, per esempio, il primo cittadino di Bagheria per scongiurare falò e tende sul litorale di Aspra a ferragosto. Col provvedimento, si legge, “si dispone il divieto assoluto su tutto il litorale bagherese di accendere fuochi o falò di qualsiasi natura ed ha altresi vietato il montaggio di tende da campeggio e ricoveri provvisori nelle giornate del 14 e 15 agosto 2022”.

A Palermo il primo cittadino Lagalla ha firmato il provvedimento che tutela non solo le aree costiere ma pure il parco della Favorita e Monte Pellegrino, che nei giorni di festa sono meta dei gitanti. Tra le misure previste, come emerso dal vertice in prefettura, pure il divieto di vendita per asporto di superalcoolici ed alcolici e di somministrazione di bevande in contenitori di vetro…


PAGN2681 => 2022-08-10 09:37:00

Enna

Show More