Greta e i suoi discepoli non salveranno la grande bellezza del nostro territorio

“Siete in ritardo, figli.. Adesso i giornalisti di tutto il mondo vi leccano (come credo ancora si dica nel linguaggio delle Università) il culo. Io no, amici”.  Guardavo le scene del primo “sciopero di Stato” per l’ambiente e mi è venuto in mente Pier Paolo Pasolini. Distopia allo stato puro.

Greta Thunberg non mi convince. La lotta per la difesa dell’ambiente va affidata alla scienza. Non alla propaganda. Lo so, le nostre periferie vanno salvate dall’inquinamento. Vanno ripulite, ripensate, ridisegnate. Immaginate, però,  – come solo noi italiani sappiamo fare –  nella cifra della bellezza. In fondo, non vi chiedo nulla di rivoluzionario.

Negli anni settanta, la bellezza del made in Italy era il tratto distintivo …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Greta e i suoi discepoli non salveranno la grande bellezza del nostro territorio


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer