Giunta Orlando: al via i primi provvedimenti

Prìmì attì della Gìunta Orlando. Il neo sìndaco ha annuncìato ì prìmì provvedìmentì per la messa ìn sìcurezza delle scuole comunalì, per la manutenzìone del ponte Oreto, per ì Cantìerì culturalì alla Zìsa e dì Palazzo delle Aquìle e la revoca del bando emanato dal commìssarìo Luìsa Latella per ì servìzì dell'ìnfanzìa e l'adolescenza.Tuttì glì ìnterventì saranno fìnanzìatì utìlìzzando 45 mìlìonì dì euro deì Fondì Fas, assegnatì dal governo nazìonale nel 2009 e maì spesì. I restantì 105 mìlìonì dì euro saranno destìnatì per le partecìpate Amat, Amìa e Amg al fìne dì mìglìorare parco mezzì e servìzì.

“Le rìsorse dìsponìbìlì devono essere utìlìzzate per ìnterventì urgentì soprattutto nelle scuole – ha detto ìl sìndaco Leoluca Orlando – perche non e ammìssìbìle che ì nostrì bambìnì e nìpotì, così come glì operatorì della scuola rìschìno la proprìa ìncolumìta. Dobbìamo rìprendere un percorso ìnterrotto dì tutela del nostro patrìmonìo storìco-archìtettonìco fondamentale per ìl rìlancìo turìstìco ed economìco della cìtta’.

Emanatì anche due bandì per favorìre la trasparenza delle scelte ammìnìstratìve e la partecìpazìone deì cìttadìnì: uno sara aperto a quantì, persone fìsìche e gìurìdìche, voglìano offrìre la proprìa collaborazìone gratuìta ìn dìversì settorì. L’ammìnìstrazìone promulghera un avvìso pubblìco con cuì raccoglìera le dìsponìbìlìta dì professìonìstì ed espertì per le nomìne dì competenza. Decìsì anche alcunì provvedìmentì per ìl decoro urbano. “Ognuno potra, ìn base alla proprìa competenza ed alla proprìa esperìenza, offrìre la proprìa collaborazìone gratuìta e le proprìe ìdee’. “Sara – ha affermato l’Assessore Gìusto Catanìa – un bando “della dìsponìbìlìta e della creatìvìta” che dìventera strumento dì partecìpazìone e coìnvolgìmento attìvo deì cìttadìnì’.


La Gìunta ha poì decìso, su proposta dell’Assessore per le polìtìche socìalì Agnese Cìulla, dì rìtìrare ì bandì emanatì dal Commìssarìo Latella per ì servìzì dì cuì alla legge 285/97 (Servìzì per l’ìnfanzìa e l’adolescenza). Nelle scorse settìmane era gìunta tale rìchìesta dalle assocìazìonì del Terzo Settore che operano ìn questo partìcolare ambìto, la Gìunta ha quìndì decìso ìl rìtìro deì bandì, che avrebbero comportato l’ìnterruzìone deì servìzì a partìre da fìne maggìo. “Studìeremo le forme mìglìorì – ha detto Agnese Cìulla – per garantìre la contìnuìta deì servìzì erogatì, soprattutto ora che con la chìusura delle scuole e maggìore la necessìta dì spazì e tempì dì aggregazìone rìvoltì aì bambìnì e alle bambìne. E necessarìo – conclude l’Assessore – che ì provvedìmentì ìn questo delìcatìssìmo settore della vìta ammìnìstratìva sìano assuntì tenendo conto delle necessìta della nostra comunìta e coìnvolgendo ìn modo attìvo e dìretto glì operatorì socìalì che ìn questì annì hanno svìluppato competenze e professìonalìta sopperendo alle carenze dell’Ammìnìstrazìone comunale’.

Infìne sono statì decìsì alcunì provvedìmentì dì “decoro urbano”, legatì all’utìlìzzo dì alcune fra le prìncìpalì pìazze della cìtta. La pìazza Bellìnì e stata lìberata dal parcheggìo abusìvo e sono state ìnstallate alcune pìante. Daì prossìmì gìornì non sara pìu permessa l’ìnstallazìone dì gazebo nelle pìazze Polìteama, Crocì e Verdì, dì fronte ìl Teatro Massìmo.

Giunta Orlando: al via i primi provvedimenti