CataniaPalermo

Gentile derubato e le cambiali di Salvemini, le lettere inedite degli intellettuali siciliani del…

#Catania

Giovanni Gentile derubato dell’argenteria e Salvemini senza soldi e con cambiali da onorare, Croce e Prezzolini solidali in direzione del pedagogista catanese Giuseppe Lombardo Radice, per lenirne le «angustie» economiche. Sono alcuni degli «eventi sconosciuti, accenni meno noti e personali» custoditi per oltre un secolo in 170 lettere inedite, «scritte non sempre con sorvegliato ritegno» all’intellettuale di Catania, oggi «patrimonio di tutti» grazie all’ultima fatica del professore Biagio Saitta, ordinario di Storia medievale .

(Continua a leggere sotto la foto/video)

Una disavventura, avuta sulla nave mentre si trasferiva da Napoli a Palermo, il 4 ottobre 1906 e proprio Gentile a raccontarla a Lombardo Radice: «Questo trasloco e stato un grosso guaio. Quel poco di mobilia che s’aveva – scrive il filosofo – e giunto qui fracassato; perché il servizio della Navigazione e un’infamia». Amareggiato continua: «E quello che più ci ha fatto dolore e che ci hanno derubato nel viaggio…


PAGN2556 => 2022-07-23 09:33:00

Catania

(Continua a leggere sotto la foto/video)
Show More