notizie

Furto di energia? La Corte di Cassazione: “Serve la prova che il contatore e stato manomesso”

#Palermo

In una decisione della Corte di Cassazione, i giudici hanno stabilito che la semplice registrazione dell’alterazione dei consumi non e sufficiente a dimostrare un furto di elettricità. Per provare una tale accusa, occorre dimostrare tecnicamente che il contatore e stato manomesso.

La decisione e stata emessa in seguito al appello di un commerciante palermitano condannato in secondo grado per presunta frode nell’uso di elettricità. La Corte ha stabilito che non era stato dimostrato che il contatore era stato manomesso e quindi ha annullato la decisione di condanna.

Questa decisione mette in rilievo l’importanza di avere una prova tecnica per dimostrare un furto di elettricità. La Corte ha stabilito che la semplice registrazione dei consumi non e sufficiente, poiché non fornisce una prova diretta che il contatore sia stato manomesso.

Altresi, la decisione ribadisce il principio secondo cui la colpa non può essere dimostrata solo alla luce di prove indiziarie. Occorre fornire una prova tecnica per sostenere una tale accusa.


PAGN3045

Show More

Articoli simili