Notizie

Formazione, ecco la graduatoria dell’Avviso 8: “Bando da 136 milioni di euro”

Arriva la graduatoria per l’Avviso 8, sul piatto 136 milioni di euro per la Formazione professionale. Ad annunciarlo è stata la Regione comunicando agli enti di formazione che avranno 30 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, per trasferire sulla piattaforma dedicata la progettazione esecutiva relativa ai percorsi formativi. “Conclusa questa fase – si legge in una lettera – l’amministrazione regionale potrà procedere alla predisposizione del decreto d’impegno. L’Avviso permetterà così di rendere disponibili le somme che potranno essere finalmente utilizzate per avviare nuovi percorsi di formazione professionale”.

“Si sblocca finalmente dopo oltre 3 anni la graduatoria relativa all’Avviso 8 della Formazione professionale. Un bando che mette in campo 136 milioni di euro, finanziando 176 enti siciliani con il coinvolgimento di migliaia di . E’ stato un lungo ed estenuante contenzioso, passato il primo ricorso amministrativo che risale al 2017, a seguito di molti errori presenti nel bando predisposto dal precedente governo nel 2016. Era un impegno che avevamo preso e lo stiamo mantenendo”. lo conferma’ il governatore Nello Musumeci in relazione alla graduatoria adeguata ai criteri contenuti nell’ordinanza del Consiglio di giustizia amministrativa, da parte del dipartimento della Formazione professionale, guidato da Patrizia Valenti. I giudici amministrativi avevano messo in discussione i punteggi relativi a due criteri: uno riguardava il numero dei corsi conclusi rispetto a quelli finanziati, l’altro quello degli allievi formati in proporzione agli iscritti.

La graduatoria dopo la rimodulazione

“Al momento del mio insediamento – dichiara l’assessore Roberto Lagalla (foto allegata) – a ragione dello stallo creato dal blocco dell’Avviso 8, l’intero sistema della Formazione professionale era completamente fermo, con evidenti e notevoli danni per i e per gli enti coinvolti. Grazie a un lungo e sinergico lavoro con tutte le parti coinvolte e grazie al supporto del presidente Musumeci, siamo riusciti a riavviare l’intero comparto attraverso nuove proposte formative e modificandone il funzionamento già con l’Avviso 2, pubblicato nel 2018, per mezzo del quale è stato possibile rimettere in moto la ‘macchina’, con conseguenti opportunità occupazionali. Abbiamo riformulato, secondo i criteri stabiliti dal Cga, la graduatoria grazie alla quale sarà possibile attivare ulteriori percorsi formativi rivolti a una platea di circa 10 mila studenti e oltretutto riassorbire un’ulteriore quota di non ancora impegnati nel sistema”.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

 » Continua

Show More