Floridia, Limoli evita la sfiducia dell’Aula: si è dimesso da sindaco

Ha preferito non farsi sfiduciare in Aula anticipando la decisione del consiglio comunale, pronto a mandarlo a casa. A poche ore dai lavori consiliari, Gianni Limoli, non è più sindaco di Floridia. Il primo cittadino giocando d’anticipo, ha rassegnato le dimissioni. Lo ha fatto avendo la certezza di non avere i numeri per evitare la mozione di sfiducia, già firmata da 10 consiglieri. I tentativi di salvarsi in piena ‘zona cesarini’ sono andati a vuoto. Probabilmente si sarebbe dovuto dimettere prima quando non aveva più la maggioranza in Consiglio. Una vicenda destinata ad aprire polemiche a Floridia, città da sempre laboratorio politico della zona di Siracusa. A Limoli già nella giornata di sabato erano arrivati segnali di allarme proprio dal suo esecutivo con le dimissioni dell’assessora Fabiana Gallo e quelle annunciate da Davide Gozzo. Poi il tentativo domenicale di fare desistere qualche consigliere. Tentativi andati a vuoto anche per …
Leggi anche altri post su Siracusa o leggi originale
Floridia, Limoli evita la sfiducia dell’Aula: si è dimesso da sindaco


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer