Fisco, sequestro da oltre due milioni a imprenditore.

I finanzieri del Comando provinciale di Messina hanno concluso una complessa indagine con la denuncia per il reato di bancarotta fraudolenta di un noto imprenditore, ritenuto responsabile di aver sottratto dalla massa attiva fallimentare di una società operante nel settore della lavorazione delle pietre e del marmo quasi due milioni di euro. Le rilevazioni, condotte dalle Fiamme Ggialle della tenenza di Sant’Agata di Militello e coordinate dal gruppo di Milazzo, sono state dirette dal sostituto procuratore della Repubblica di Patti Andrea Apollonio. 

Gli accertamenti si sono rivelati complessi a causa della notevole mole di documentazione da analizzare e sono stati sviluppati attraverso l’accurata analisi dei bilanci e delle scritture contabili, che si sono rivelate fondamentali per riuscire a delineare il quadro accusatorio nel suo complesso. L’approfondimento dei controlli dei conti correnti della società ha consentito ai finanzieri di rilevare alcune incongruenze che li ha portati …
Leggi originale
Fisco, sequestro da oltre due milioni a imprenditore.


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer