Firme false M5s, Procura chiede 14 condanne. I fatti contestati risalgono alle Comunali 2012

Ad alcuni politici in rampa di lancio, come Riccardo Nuti, è costata la carriera. Ora il caso delle presunte firme false targate M5s, a poco più di sette anni dai fatti contestati, arriva a un punto di svolta. La procura di Palermo ha chiesto la condanna a pene comprese tra un anno e sei mesi e due anni e tre mesi dei 14 tra attivisti e ex deputati regionali e nazionali dei 5 Stelle e di un cancelliere del tribunale per la vicenda delle firme false presentate nel 2012 a sostegno della lista del Movimento per le comunali. Sono accusati a vario titolo di falso e violazione della legge regionale del ’60 sulle consultazioni elettorali. 

Secondo la procura, nella notte …
Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Firme false M5s, Procura chiede 14 condanne. I fatti contestati risalgono alle Comunali 2012


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer