Favoriva la prostituzione . Denunciata una colombiana

    104

    Denunciata a piede libero con l’’accusa di favoreggiamento della prostituzione una donna colombiana classe 1974.
    L’’attività d’’indagine dei carabinieri è partita nell’’ottobre di quest’anno quando numerosi cittadini abitanti di una palazzina in una traversa di via Dante, hanno cominciato a lamentarsi di alcuni movimenti strani nei pressi di un appartamento, provocando una certa destabilizzazione della normale vita quotidiana.
    In particolare le numerose segnalazioni degli inquilini riferivano di una donna straniera che ogni pomeriggio apriva l’’appartamento del piano terra e dopo qualche ora sopraggiungevano con un taxi altre donne straniere le quali poi si fermavano nell’appartamento per alcuni giorni.
    Durante la permanenza delle stesse vi era un continuo via vai di persone di sesso maschile, le quali si fermavano per breve tempo per poi andare via.
    A questo punto i militari decidono di effettuare dei servizi di osservazione, soprattutto nelle ore notturne attraverso cui avevano riscontro di quanto riferito.
    Ed infatti, durante tale attività d’’indagine, i carabinieri notavano dapprima sopraggiungere le donne, verosimilmente di nazionalità sud americana, e, successivamente, diversi uomini i quali si fermavano nell’’appartamento dai 30 ai 40 minuti.
    I carabinieri per avere conferma che le donne svolgessero attività di meretricio, decidono di sentire i clienti i quali hanno tutti confermato di essersi recati in quell’’appartamento per consumare un rapporto sessuale previo pagamento.
    Il contatto delle ragazze era stato ottenuto attraverso internet, un sito in cui vi erano gli annunci di varie donne con i relativi numeri di telefono ed una volta contattate tutte invitavano i loro clienti presso l’’appartamento in questione.
    Dopo vari giorni di attività d’’indagine e di osservazione i militari decidono di entrare in casa e una volta dentro notano subito la presenza di due donne colombiane corrispondenti, nelle caratteristiche fisiche, a quelle descritte dagli uomini sentiti.
    Una delle due riferiva di essere l’’unica ad avere la disponibilità dell’’appartamento e che l’’altra donna era sua ospite.
    Avendo ormai chiara la situazione, dopo le formalità di rito, i carabinieri hanno denunciato la giovane colombiana per favoreggiamento della prostituzione.
    L’’attività d’indagine è comunque ancora in atto al fine di verificare se vi siano altri responsabili e per identificare altre eventuali vittime della situazione.




  • CONDIVIDI