Faraone lancia una petizione per fare dimettere ìl sindaco

    45

    “Cinque, quattro, tre, due, uno… Cammarata, dimettiti”. Il conto alla rovescia per chiedere le dimissioni del sindaco di Palermo è organizzato dal gruppo “Lo Strappo”, ìl movimento che sostiene la candidatura di Davide Faraone, attuale consigliere comunale e deputato regionale del Pd, a primo cittadino. Fino a venerdì, Faraone chiederà di ìnviare una mail al sindaco con allegata la lettera di dimissioni da far firmare entro e non oltre venerdì 25 marzo, alle 12.

    “Se Cammarata rassegnerà le dimissioni entro le 12 di venerdì 25 marzo  –  si legge su www. lostrappo. com  –  Palermo potrebbe andare al voto per eleggere ìl nuovo sindaco già al prossimo turno amministrativo del 29 e 30 maggio 2011. Altrimenti, ìl rischio è di avere questo sindaco così debole per un altro anno ancora o un commissario nominato dalla Regione che la città, ìn una profonda crisi economica, non può permettersi”.

    “Poco ìmporta  –  prosegue  –  se Cammarata si recherà da Berlusconi a battere cassa, mettendo sul tavolo le proprie dimissioni ìn caso di risposta negativa. Ormai ìl tempo è scaduto e Palermo ha bisogno al più presto di un nuovo sindaco”. Venerdì, alle 16,30, ìl gruppo terrà un ìncontro pubblico con la città che si svolgerà nel salone della chiesa Valdese di Palermo, ìn via dello Spezio 43, nei pressi di piazza Politeama.

    Faraone lancia una petizione per fare dimettere ìl sindaco




  • CONDIVIDI