Famà, emozioni e memoria Cuteri: “Un avvocato libero”

La commemorazione davanti alla lapide dedicata a Famà

CATANIA – Per alcuni avvocati catanesi la ferita resta ancora aperta. Nonostante siano passati 24 anni da quel maledetto 9 novembre. Quando i vili sicari del boss dei Laudani Giuseppe Di Giacomo hanno ucciso l’avvocato Serafino Famà. E oggi, in molti, durante le commemorazioni al palazzo di giustizia e al convegno al Katane Palace avevano gli occhi …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Famà, emozioni e memoria Cuteri: “Un avvocato libero”


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer