Extracomunitario suicida al Pronto soccorso, l’Asp apre indagine interna

E’ un episodio che riempie di tristezza quello verificatosi la notte scorsa nelle vicinanze dell’area di emergenza del presidio ospedaliero “San Giovanni di Dio” di Agrigento. G.M., un giovane extracomunitario di  trentadue anni, è stato rinvenuto sprovvisto di vita nella zona esterna alla camera calda del pronto soccorso, impiccato nelle vicinanze dell’area in cui stazionano le ambulanze. L’uomo, di nazionalità marocchina e ospite di una comunità di Favara, era giunto in ospedale attraverso il servizio di 118 alcuni minuti dopo la mezzanotte. Dopo le operazioni di triage, al paziente era stato assegnato un codice verde e lo stesso era stato invitato ad accomodarsi nella sala d’aspetto interna per la successiva visita del personale medico. Ma alle chiamate dei sanitari, dopo circa una mezz’ora dall’accettazione, il giovane non ha risposto e non era presente nella hall d’attesa. Immediatamente dopo è avvenuto il rinvenimento del corpo …
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Extracomunitario suicida al Pronto soccorso, l’Asp apre indagine interna


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer