Enna, il 26 novembre si terrà l’edizione 2021 di “La Mente tra le Nuvole”

ARTICOLO PUBBLICATO IL 25 Novembre 2021

“La Mente tra le nuvole”, il consueto incontro dell’Istituto Superiore per le Scienze Cognitive, compie 25 anni e dedica l’edizione 2021 al trattamento del disagio psichico in età evolutiva. Il convegno patrocinato dalla Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva– sezione Sicilia e la Società Italiana di Psicologia Pediatrica si terrà venerdì 26 novembre all’Hotel Federico II, con partecipazione gratuita.

Il tema di quest’anno riguarda un approccio sovversivo sulla base sulle neuroscienze in età evolutiva. Difatti, purtroppo, il disagio psichico dei bimbi, dei ragazzi, degli adolescenti più in generale e in continuo incremento e la loro salute mentale non può più essere sottovalutata. Nel corso della epidemia, oltretutto nel lock down, si sono palesate molte problematiche, inerenti al fatto che i piccoli, chiusi in casa per tanto tempo spesso davanti al pc, hanno sviluppato sindromi da solitudine e una pericolosa dipendenza da smartphone. In questo lungo periodo i familiari e di conseguenza psicologi e psicoterapeuti interpellati hanno registrato un cambiamento comportamentale nell’ambito alimentare e nel ritmo del sonno, ma pure negli stati d’animo manifestando infelicità e malinconia, ansia e comportamenti da stress post-traumatico. Pure l’Oms, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha sottolineato che non solo il disagio e in continuo incremento, ma purtroppo lo e pure quello dei più piccoli.

A causa di queste evidenze l’Istituto Superiore per le Scienze Cognitive, fondato dal neuroscienziato Tullio Scrimali, ha stabilito negli ultimi mesi di aprire strutture dedicate (a Enna, Catania, Palermo e Ragusa) in modo particolare ai più piccini, ecco dunque che l’edizione del 2021 e rivolta a questi soggetti. Un nutrito numero di ricercatori, quasi tutti appartenenti al gruppo Aleteia, dunque alle scuole di specializzazione in Psicoterapia e Musicoterapia, ma pure invitati dell’ateneo di Palermo, come la professoressa Giovanna Perricone, presidente Società Italiana di Psicologia Pediatrica,

 » Continua a leggere

Exit mobile version