Emozione ed evocazione Il mare ‘dipinto’ da Trombetta


CATANIA – Il mare. Una volta quieto. Una volta spumeggiante. Una volta arrabbiato. Calmo e all’improvviso impetuoso. Tante prospettive, suggestioni, umori. Sorprendente e inaspettato come la personalità sfuggente e misteriosa di una femmina. Ed è da questa visione multiforme e ondosa che è nato il progetto artistico di Salvo Trombetta che si concretizza con la mostra di quadri dal titolo “Thalassa”. L’inaugurazione della personale di pittura si svolgerà sabato sera nella Nuova Officina D’Arte di Via Firenze. Un vernissage che rappresenta la tappa di un viaggio umano ed emozionale dell’avvocato catanese. A LiveSicilia, Salvo Trombetta narra questo mondo (quasi nascosto) fatto di pennelli e macchina fotografica. Oltre la toga.

Avvocato, quando ha capito di avere nel dna l’anima dell’artista?

Io non so …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Emozione ed evocazione Il mare ‘dipinto’ da Trombetta


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer