Elezioni Csm, Nino Di Matteo taglia il traguardo. Il pm ottiene il secondo posto dietro D’Amato

Il pm Nino Di Matteo, in servizio alla Direzione nazionale antimafia e con una lunga esperienza alla procura di Palermo, è uno dei due nuovi consiglieri del Consiglio Superiore della Magistratura. Ha ottenuto 1184 voti nell’ambito delle elezioni suppletive, indette per sostituire i membri togati dimissionari. È arrivato secondo alle spalle di Antonio D’Amato, di Magistratura Indipendente che ha raggiunto quota 1460 preferenze. Colmati così i posti vacanti della componente dei pm, non sostituibili con i candidati precedenti non eletti, dal momento che alle passate elezioni per il rinnovo del Csm a presentarsi furono giusto in quattro, in proporzione ai posti a disposizione. Per tutto lo scrutinio Di Matteo è stato tallonato da Francesco De Falco, il pm napoletano che ha indagato sulla paranza dei bambini. 

Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Elezioni Csm, Nino Di Matteo taglia il traguardo. Il pm ottiene il secondo posto dietro D’Amato


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer