Egadi, mare liberato da tre quintali di reti abbandonate

Fondali delle Isole Ciclopi e alla Secca di Punta Bassana (Marettimo- Egadi) liberati da oltre 3 quintali di reti abbandonate con l'”Operazione reti fantasma nelle Aree Marine Protette” di Marevivo. Le attività, nei giorni 20 e 21 settembre e il 24 e 25 settembre, sono state svolte con il supporto di Esselunga, che tramite la campagna “Salviamo il mare” ha coinvolto i sui clienti. Le operazioni sono state coordinate dalla Divisione Subacquea di Marevivo, con la collaborazione dell’Area Marina Protetta Isole Egadi, del Comune di Favignana, del Blu Teck Diving Marettimo, dell’Area Marina Protetta Isole Ciclopi, del Nucleo Subacqueo della Guardia Costiera di Messina, del Nucleo Carabinieri Subacquei di Messina e del Servizio Navale Carabinieri. Marevivo, in passato ha già realizzato una serie di operazioni in diverse località italiane e recuperato oltre 4.500 metri di reti. “Le reti fantasma abbandonate o perdute – afferma il presidente di …
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Egadi, mare liberato da tre quintali di reti abbandonate


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer