Due giovani siciliane alla World robot olympiad. Le uniche rappresentanti dell’Italia a Budapest

Ci sono ragazzini di lingue e nazionalità di ogni tipo ai campionati mondiali di robotica che si sono svolti lo scorso fine settimana a Budapest. Dall’Egitto alla Turchia agli Stati Uniti. E tra questi, anche Martina Spina, studentessa del liceo scientifico, e Serena Amantia, che frequenta la terza media, della squadra EtnaRobot di Mascalucia, uniche siciliane a rappresentare l’Italia, che si sono conquistate un posto tra i partecipanti nella categoria regolar junior (13-15 anni) avendo vinto, lo scorso maggio, il titolo nazionale a Brescia.

Più di 100 squadre da 70 nazioni del mondo a lavoro sul tema della smart city, la città intelligente. «Le nostre ragazze hanno montato da zero un robot, privo di istruzioni e schemi precostituiti, in grado di portare …
Leggi anche altri post su catania o leggi originale
Due giovani siciliane alla World robot olympiad. Le uniche rappresentanti dell’Italia a Budapest


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer