Donatella, ‘migrante’ al contrario “Sono tornata solo per amore…”


PALERMO– A un certo punto della chiacchierata, c’è stato un rapido sbalzo di temperature nel cuore della dottoressa Donatella Costanzo. Prima, un sorriso boreale a filo di labbra, poi un accenno di lacrime autunnali dalle ciglia. Succede quando fai un lavoro – in questo caso indossare il camice del medico – che ti ha preso l’anima. Perché sei uno, non due. E quello che fai coincide sempre con quello che sei.

In questo viaggio – che, al momento, si conclude – nella sanità siciliana, abbiamo incontrato stagioni in mutazione. Il medico che prova un dolore che non può esprimere. L’infermiere che sa sorridere e infondere fiducia. E, successivamente, a parti invertite. Il burbero. Il dialogante. Il comprensivo. L’ansioso. Tutte persone fedeli alla propria missione, privo di angoli di protezione per i …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Donatella, ‘migrante’ al contrario “Sono tornata solo per amore…”


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer