Dodici sindaci dell’Agrigentino alla Regione per difendere l’ospedale di Ribera

159
Dodici sindaci dell'Agrigentino alla Regione per difendere l'ospedale di Ribera

Il 12 febbraio, alle ore 12, la commissione Salute dell’Ars tornerà ad affrontare la questione dell’ospedale “Fratelli Parlapiano” di Ribera. Lo annuncia la presidente della sesta commissione Margherita La Rocca Ruvolo a margine di un incontro con l’assessore regionale per la Salute Ruggero Razza al quale hanno partecipato anche i deputati agrigentini Giusy Savarino e Riccardo Gallo. Saranno convocati per un’audizione dodici sindaci del comprensorio che hanno sottoscritto una lettera inviata oggi alle autorità provinciali, regionali e nazionali e indirizzata anche alle Corte europea dei diritti dell’uomo. Si tratta dei primi cittadini di: Ribera, Calamonaci, Burgio, Villafranca Sicula, Lucca Sicula, Cianciana, Alessandria della Rocca, Bivona, Santo Stefano Quisquina, Caltabellotta, Montallegro e Cattolica Eraclea. “La vicenda dell’ospedale di Ribera mi sta particolarmente a cuore e da parte mia – afferma La Rocca Ruvolo – continuerà ad esserci il massimo impegno fatto di ascolto, dialogo e collaborazione nella ricerca di soluzioni per garantire ai cittadini servizi sanitari di qualità. In virtù di un percorso condiviso con i colleghi Giusy Savarino e Riccardo Gallo e con l’assessore Razza, sentiremo in commissione Salute le ragioni dei sindaci firmatari della lettera, ma nessuno pensi di farne una questione di campagna elettorale, anche in considerazione del fatto che la nuova rete ospedaliera è frutto di un lavoro fatto dalla precedente amministrazione in applicazione del decreto Balduzzi e proseguito da quella attuale che ha, di fatto, recepito tutte le indicazioni provenienti dal ministero della Salute”.