Distrutta dalle fiamme la sede scout Catania 5. «Mai avuti segnali che potessimo dare fastidio»

«Non abbiamo mai avuto sentori o segnali che a qualcuno potesse dare fastidio quello che stavamo facendo». C’è sconcerto nelle parole e nel tono di voce di Nino Tringale, il capogruppo degli scout Agesci Catania 5, dopo l’incendio di ieri che ha distrutto la casa cantoniera in contrada Rocchicella nel territorio di Mineo che sarebbe diventata a breve una loro sede. Sull’origine dolosa delle fiamme ci sono pochi dubbi anche perché «il cilindretto della serratura è stato trovato rotto». 

L’immobile di due piani composto da quattro stanze era stato ricevuto dal gruppo scout in comodato d’uso gratuito dalla ex provincia di Catania con un contratto siglato il 18 maggio del 2018. «Dopo un anno e mezzo di lavori di ristrutturazione, finalmente mancava …
Leggi anche altri post su catania o leggi originale
Distrutta dalle fiamme la sede scout Catania 5. «Mai avuti segnali che potessimo dare fastidio»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer