Dissequestrato l’impianto Sicilfert Boccata d’ossigeno per i Comuni


MARSALA (TRAPANI) – Potrebbe cessare a giorni l’emergenza rifiuti nei Comuni della Sicilia occidentale che fino allo scorso febbraio hanno conferito l’umido e l’organico alla Sicilfert di Marsala, azienda che trasforma il pattume in fertilizzanti. Il giudice delle rilevazioni preliminari del Tribunale di Marsala, Riccardo Alcamo, accertato che l’azienda ha ottemperato a tutte le prescrizioni imposte per evitare possibili rischi di inquinamento, ha infatti firmato il dissequestro dell’impianto al quale, lo scorso 24 febbraio, i militari dell’arma hanno posto i sigilli in esecuzione di un provvedimento della Procura di Marsala, che ha ipotizzato i reati di inquinamento ambientale e attività di gestione rifiuti non autorizzata.

Esprimendo “soddisfazione” per la decisione del gip, i legali della Sicilfert, gli avvocati Diego e Massimiliano Tranchida, affermano che “il dissequestro conferma che la Sicilfert non è un ecomostro”. Lo …
Leggi anche altri post su Trapani o leggi originale
Dissequestrato l’impianto Sicilfert Boccata d’ossigeno per i Comuni


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer