Uncategorized

Ddl Zan, a Palermo pure il primo cittadino Orlando partecipa al Pride: “Chi ha bloccato la legge col voto… – Il Fatto Quotidiano

Dopo due anni di silenzio causa epidemia il Palermo Pride torna per le strade del capoluogo siciliano in una data particolare, all’indomani della bocciatura del Ddl Zan contro l’omotransfobia da parte del Parlamento. Un ritorno che ha portato in piazza per la partenza dal Foro Italico oltre duemila persone. E ha il sapore politico lo slogan di quest’anno: “Fascisti tremate, le streghe sono tornate” campeggia sullo striscione che apre il teoria. Striscione che non vede dietro a sorreggerlo per la prima volta il primo cittadino Leoluca Orlando, che ha ad ogni modo partecipato alla manifestazione insieme a buona parte della giunta, ma a cui e stato chiesto di fare un passo indietro per prevenire qualsiasi presenza politica alla testa del teoria. “Chi ha bloccato la legge Zan approfittando del voto segreto e senza dignità – dice il primo cittadino di Palermo –. La bocciatura al Senato e un atto eversivo che viola i principi della Costituzione”. Grande attesa pure per il collegamento da remoto dell’ex primo cittadino di Riace Mimmo Lucano, a cui il Pride ha voluto lanciare tutta la sua solidarietà dopo le ultime vicende giudiziarie.
Video di Gabriele Ruggieri
In questi tempi difficili e straordinari, e indispensable garantire un’informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo dare un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo e indispensable per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez
Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti e sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio e di 1.500 e ogni può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo dispotico di impostare questi limiti per migliorare la qualità del confronto. Necessita attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli ingiurie, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Alla fine non e consentito accedere al servizio attraverso account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Pd e Fi contro Report: ‘Esposte tesi No Vax e No Green Pass, Rai chiarisca’. Ranucci replica: ‘Pro vaccini, ma liberi di raccontare le criticità’
Cop26, un fantasma su Glasgow: è l’energia nucleare. Le pressioni della Francia, le aperture dell’Europa e la tassonomia verde come cavallo di Troia per l’atomo
“Draghi al Colle? Un semipresidenzialismo de facto”. È polemica dopo le parole di Giorgetti. Conte: non servono uomini della provvidenza
© 2009 – 2021 SEIF S.p.A. – C.F. e P.IVA 10460121006

source

Show More