Crediti deteriorati in Sicilia, in due anni cedute ‘sofferenze’ per 4,7 miliardi

Si chiamano Npl (“Non performing loan”) e sono quei prestiti in sofferenza che rappresentano per le banche crediti difficili da esigere. Oggi questi crediti deteriorati (derivanti da prestiti, finanziamenti e mutui) in Italia rappresentano da un lato un problema per gli equilibri economici delle banche stesse, dall’altro un’opportunità di mercato con fondi di investimento (principalmente esteri) che hanno acquistato gli Npl e contemporaneamente con diverse società, specializzate nel loro recupero, che si sono affacciate nel settore.

Un fenomeno che sta riguardando sempre di più anche la Sicilia dove, secondo i dati di Banca d’Italia, le sofferenze nette ammontavano nel 2018 a …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Crediti deteriorati in Sicilia, in due anni cedute ‘sofferenze’ per 4,7 miliardi


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer