Notizie

Covid-19, i sindacati dei metalmeccanici chiedono test sierologici e tamponi per i lavoratori del petrolchimico di Siracusa

Zona industriale

Per questo motivo le tre maggiori sigle sindacali hanno chiesto la convocazione del Comitato paritetico territoriale per comprendere le strategie messe (e da mettere) in atto per evitare la diffusione del contagio

Le tre maggiori segreterie dei metalmeccanici, Fim, Fiom e Uilm chiedono l’esecuzione dei test sierologici e tamponi per tutti i operanti nel petrolchimico siracusano.
Per i organizzazione dei lavoratori il nuovo aumento di positivi al Coronavirus nella provincia di Siracusa, fotografa una condizione di allerta che non può essere sottovaluta, con la chiara relazione tra “assembramenti” e fattore pandemico del virus, che impone di non abbassare la guardia. Le tre segreterie sindacali sottolineano come il potenziale contatto con persone che hanno sviluppato sintomi o positività al virus, possa diventare nell’area del Petrolchimico, un fattore di rischio “inaccettabile” da contrastare con un’azione preventiva. Da qui la richiesta di realizzare indagini diagnostiche generalizzate (test sierologici e tamponi), per identificare eventuali soggetti con positività o che, al momento senza sintomi, presentono una anamnesi a rischio di malattia.
“Come organizzazioni sindacali abbiamo richiesto la convocazione del Comitato Paritetico Territoriale, – sottolineano in una lettera congiunta Fim, Fiom e Uilm Siracusa – previsto dal protocollo per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Coronavirus,  » 

Show More