Categorie
notizie

Coronavirus, pure in Sicilia operatori sanitari “no-vax” e la Ugl: «Serve una legge che regoli la questione»

Coronavirus, pure in Sicilia operatori sanitari “no-vax” e la Ugl: «Serve una legge che regoli la questione»

Che cosa fare con gli operatori del settore sanitario, siano essi medici, ma soprattutto infermieri o in ogni caso addetti alla cura degli individui, che non hanno aderito alla campagna vaccinale perché sostanzialmente no vax o perché in ogni caso, a dispetto delle approvazioni delle Istituzioni sanitarie, hanno dubbi (infondati) sulla sicurezza dei vaccini. Il fenomeno è presente pure in Sicilia ed è il Ugl che lo ha posto sul tavolo.   «La questione dei impiegati del settore sanitario che non hanno voluto aderire alla campagna vaccinale inizia a tenere banco, pure per effetto delle prese di posizione di alcuni datori di lavoro – hanno detto il segretario regionale della federazione Sanità Carmelo Urzì e il segretario dei medici Raffaele Lanteri -. Il problema sta iniziando ad assumere contorni rilevanti e continuerà a proliferare finché non verrà fatta definitiva chiarezza sul tema, ad oggi controverso. a questo punto – dicono i sindacalisti – a

L’articolo intitolato: Coronavirus, pure in Sicilia operatori sanitari “no-vax” e la Ugl: «Serve una legge che regoli la questione» è stato inserito il 2021-02-27 09: 31: 17 dal sito online (lasicilia.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo