Categorie
notizie

Coronavirus, Meccatronica: «Sconcertati per filone siciliano inchiesta mascherine»

Coronavirus, Meccatronica: «Sconcertati per filone siciliano inchiesta mascherine»

PALERMO – «Mentre da dieci mesi le aziende siciliane che si sono riconvertite per la produzione di Dpi con tutte le certificazioni in regola aspettano il decreto necessario per sbloccare il fondo da 40 milioni stabilito col’apposita norma approvata dall’intera Assemblea siciliana con la finanziaria regionale dell’anno scorso, rimaniamo sbalorditi e sconcertati dalle prime notizie dell’inchiesta della Procura di Roma, che avrebbe un filone siciliano legato ad affidamenti e gare milionarie per le forniture di dispositivi fuori norma poi assegnati ai nostri sanitari che magari scopriremo essersi ammalati di Coronavirus proprio per l’uso di mascherine, guanti e camici fuorilegge. E’ da un anno che mettiamo in guardia le Istituzioni, i nodi stanno venendo al pettine». Lo dice il presidente del Distretto Meccatronica in Sicilia, Antonello Mineo. «Le nostre aziende si sono impegnate alla luce del sole – va avanti – hanno investito finché altre imprese erano costrette a chiudere, hanno

L’articolo intitolato: Coronavirus, Meccatronica: «Sconcertati per filone siciliano inchiesta mascherine» è stato inserito il 2021-03-06 12: 40: 48 dal sito online (lasicilia.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo