Categorie
notizie

Coronavirus, Iss-Inail: il distanziamento va aumentato a 2 metri, ecco perché

Coronavirus, Iss-Inail: il distanziamento va aumentato a 2 metri, ecco perché

Persone in strada con la mascherina A fronte della circolazione di varianti del virus SarsCov2, per il distanziamento fisico un metro resta la distanza minima da adottare ma sarebbe opportuno aumentarla «fino a 2 metri, laddove possibile e specie in tutte le situazioni in cui venga rimossa la protezione respiratoria come, ad esempio, in occasione del consumo di bevande e cibo». Lo rileva il documento “Indicazioni ad interim sulle misure di prevenzione e controllo delle infezioni da SARS-CoV-2 in tema di varianti e vaccinazione”, realizzato da Inail con Iss, Ministero della Salute e Aifa.Le persone con pregressa infezione da SARS-CoV-2 confermata da test molecolare, indipendentemente se con COVID-19 sintomatico o meno, «dovrebbero essere vaccinate». Lo rileva il documento. «È possibile considerare la somministrazione di un’unica dose purché la vaccinazione venga eseguita ad almeno 3 mesi di distanza dall’infezione e entro i 6 mesi dalla stessa». Fanno eccezione le persone con condizioni di

Il servizio intitolato: Coronavirus, Iss-Inail: il distanziamento va aumentato a 2 metri, ecco perché è stato inserito il 2021-03-16 16: 05: 47 dal sito online (gds.)

Leggi

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo