Categorie
notizie

Coronavirus, gravi strascichi su un paziente su 3: debilitati dopo 8 mesi dal contagio

Coronavirus, gravi strascichi su un paziente su 3: debilitati dopo 8 mesi dal contagio

Un paziente su 3 di Covid-19, secondo uno studio in Australia, combatte ancora con i sintomi 8 mesi dopo essere stato contagiato. E la giovane età non è una protezione dagli effetti debilitanti del ‘long Covid’. La ricerca condotta dal grande ospedale St. Vincent’s di Sydney e dal Kirby Institute, indica che il 32% di 81 pazienti di Covid 19 diagnosticati nelle cliniche di quell’ospedale, hanno riferito di sentirsi ancora male 240 giorni dopo l’infezione, accusando stanchezza, respiro laborioso, oppressione toracica. E un 19% soffre del debilitante ‘long Covid’ ancora dopo 8 mesi. Lo rivela oggi il Sydney Morning Herald, precisando che lo studio è stato appena pubblicato dal server pre-stampa medRxiv, ma non ancora sottoposto a revisione paritaria.L’età avanzata peraltro non risulta associata a un rischio accresciuto di long Covid, “il che significa che la sindrome può colpire a qualsiasi età” – scrive il principale autore dello studio, lo

Il servizio intitolato: Coronavirus, gravi strascichi su un paziente su 3: debilitati dopo 8 mesi dal contagio è stato inserito il 2021-03-31 05: 49: 43 dal sito online (gds.)

Leggi

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo