Coronavirus, i cinque pozzallesi sulla Diamond Princess non sono stati contagiati

Coronavirus, i cinque pozzallesi sulla Diamond Princess non sono stati contagiati

«I concittadini di Pozzallo all’interno della nave Diamond sono cinque. Si tratta di tre componenti dell’equipaggio che hanno competenze di macchina e le mogli di due di loro. Tra oggi e domani termina il periodo di quarantena di quindici giorni. In tutti i controlli eseguiti non è stata riscontrata alcuna forma di contagio e in questi giorni inizieranno gli ultimi test».

Lo ha detto all’AdnKronos il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, che ha confermato come «ieri mattina il ministero degli Esteri ha finalmente stabilito di far partire un volo charter per riaccompagnare i nostri connazionali in Italia». «Sento sempre i miei concittadini. Sino a mezz’ora fa -ha aggiunto Ammatuna- ho sentito la moglie di un marittimo. Dal punto di vista sanitario stanno bene e misurano la temperatura ogni 4 ore. Da quello psicologico stanno un po’ male perché stare rinchiusi nelle proprie cabine con questa…

«I concittadini di Pozzallo all’interno della nave Diamond sono cinque. Si tratta di tre componenti dell’equipaggio che hanno competenze di macchina e le mogli di due di loro. Tra oggi e domani termina il periodo di quarantena di quindici giorni. In tutti i controlli eseguiti non è stata riscontrata alcuna forma di contagio e in questi giorni inizieranno gli ultimi test».

Lo ha detto all’AdnKronos il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, che ha confermato come «ieri mattina il ministero degli Esteri ha finalmente stabilito di far partire un volo charter per riaccompagnare i nostri connazionali in Italia». «Sento sempre i miei concittadini. Sino a mezz’ora fa -ha aggiunto Ammatuna- ho sentito la moglie di un marittimo. Dal punto di vista sanitario stanno bene e misurano la temperatura ogni 4 ore. Da quello psicologico stanno un po’ male perché stare rinchiusi nelle proprie cabine con questa…


fonte