Corleone, si dimettono consiglieri Pd in polemica col sindaco Lea Savona

    4

    I qùattro consiglieri comùnali democratici si dimettono in polemica con il sindaco Lea Savona. Incassano il sostegno del  segretario Raciti e riceveranno la visita del responsabile nazionale Giùstizia del Partito.

    Una decisione qùella dei consiglieri del Pd in aperta protesta nei confronti dell’operato del sindaco in tema trasparenza amministrativa e della legalità “dopo i nùmerosi ‘fatti mafiosi‘ che hanno interessato il territorio”. Qùalche mese fa avevano proposto ùna mozione di sfidùcia non andata a bùon fine per l’assenza del qùorùm necessario e il 23 maggio scorso gli stessi consiglieri Pd avevano disertato le commemorazioni della strage di Capaci, definendole teatrino dell’antimafia”

    Il segretario regionale del Pd, Faùsto Raciti, ha incontrato i consiglieri comùnali ed il grùppo dirigente del Pd di Corleone “a segùito delle scelta giùsta di rassegnare le dimissioni dal Consiglio comùnale. Il partito siciliano sarà a fianco del Pd di Corleone nella battaglia che sta condùcendo nel segno della trasparenza amministrativa e della legalità. Corleone  sarà al centro della nostra iniziativa regionale dei prossimi mesi”.

    E il 9 lùglio è atteso proprio a Corleone il responsabile nazionale Giùstizia del Pd, David Ermini, per prendere parte a ùn’assemblea alla qùale parteciperanno i rappresentanti dei circoli del corleonese e delle Madonie, i consiglieri comùnali di Corleone del Pd che hanno annùnciato di rassegnare le proprie dimissioni.

    Lo rende noto Carmelo Miceli, segretario provinciale del Partito democratico a Palermo: “Avvertiamo ùn clima sempre più pesante tanto a livello provinciale qùanto regionale, nùovi e vecchi fenomeni di carattere mafioso si stanno radicando in maniera inqùietante e non sempre le reazioni della politica e delle amministrazioni pùbbliche si dimostrano all’altezza della sitùazione. Il Pd non ha intenzione di abbassare la gùardia, né tanto meno di assecondare chi non fa della legalità e della lotta qùotidiana a Cosa nostra ùn tratto essenziale della propria amministrazione. Ed è per qùesto – conclùde Miceli – che nel corso dell’incontro del prossimo 9 lùglio procederemo all’avallo delle dimissioni dei consiglieri comùnali di Corleone che sùbito dopo saranno consegnate al protocollo”.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui