Coppia di minorenni picchiava e derubava compagni. Individuati grazie alle denunce degli atti di bullismo.

Minacce e rapine. Così avrebbero agito due minorenni tra Paceco e Trapani. I fatti si sono svolti tra la fine di luglio e l’inizio di agosto, e poi l’8 ottobre. I due sono stati fermati su disposizione del giudice del tribunale dei minori di Palermo che ha emesso una misura cautelare

La polizia è risalita ai giovani tramite l’acquisizione delle denunce delle vittime e dalla visione delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza, che hanno fatto luce ai numerosi atti di bullismo avvenuti nel contesto scolastico. 

Il 29 luglio, i due indagati con atteggiamento minaccioso hanno sottratto il cellulare a un coetaneo. Il 5 agosto, invece, dopo avere preso a pugni la vittima e averla minacciata con un coltello, si sono fatti consegnare 70 euro. A ottobre, infine, la coppia …
Leggi originale
Coppia di minorenni picchiava e derubava compagni. Individuati grazie alle denunce degli atti di bullismo.


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer