Consiglio provinciale, in Giunta approvati quattro debiti fuori bilancio

    45

    Via libera del Consiglio provinciale, nel corso della seduta di ieri sera, a quattro debiti fuori bilancio di 1870 euro ciascuno.
    I provvedimenti riguardavano il risarcimento a quattro cantonieri dipendenti dell’ente per il mancato acquisto da parte della Provincia di divise e attrezzature nel periodo dal 2001 al 2003.
    Le delibere sono state approvate con l’astensione del Pd, dell’Udc e di Italia dei Valori.
    I consiglieri dell’opposizione, Gaetano Lapuzina, capogruppo Pd, Giusi Scafidi, capogruppo Italia dei Valori, Antonio Marotta, gruppo misto di opposizione – Rifondazione comunista e  Vincenzo Randazzo, Udc, hanno criticato la passata amministrazione per la scarsa attenzione rivolta al personale, invitando l’amministrazione attuale ad intervenire in maniera più efficace, ma hanno anche lamentato i tempi tecnici per il riconoscimento del debito.
    Il consigliere del Pid, Bartolo Di Salvo ha invece invitato l’amministrazione ad accertare in futuro eventuali responsabilità di funzionari e dirigenti per la formazione dei debiti fuori bilancio.
     
    Respinto invece, in seguito a votazione per appello nominale, il prelievo dell’ordine del giorno presentato dalle opposizioni con il quale si impegnava la giunta a seguire determinati criteri di spesa per l’utilizzo del fondo di riserva, dopo la mancata approvazione della manovra di assestamento di bilancio.
    La richiesta di prelievo era stata avanzata dal capogruppo del Pd Gaetano Lapunzina e dal capogruppo dell’Udc Luigi Vallone.
    Il Consiglio ha inoltre avviato l’esame della delibera per la modifica del regolamento per l’occupazione di spazi e aree pubbliche e per la disciplina della pubblicità lungo le strade provinciali.
    L’assessore alla viabilità, Gigi Tomasino ha presentato in aula il provvedimento sottolineando che “l’atto rientra nell’ambito di una riorganizzazione del settore viabilità dal punto di vista funzionale ed economico.
    Abbiamo da gestire 2200 chilometri di strade che presentano diversi aspetti, fra i quali anche quelli relativi ai passi carrabili e alla cartellonistica pubblicitaria.
    Le modifiche del vecchio regolamento riguardano in particolare l’articolo 25 con le tabelle dei coefficienti di pagamento per le diverse tipologie e l’articolo 28 per le esenzioni, nell’ottica di una razionalizzazione delle concessioni, inserendo nuove tipologie di occupazione e rivedendo i criteri delle agevolazioni”.

    La discussione generale sull’atto deliberativo è prevista domani, venerdì 17 dicembre, con inizio alle 16, mentre gli emendamenti dovranno essere presentati entro lunedì 20 dicembre alle 12. 




  • CONDIVIDI