Consiglio comunale di Catania, ecco il “registro”: Bianco il più assente

0
Consiglio comunale di Catania, ecco il
Consiglio comunale di Catania, ecco il "registro": Bianco il più assente

CATANIA – Ecco le “pagelle” ai consiglieri, ma solo per quanto riguarda le presenze in Aula maturate nell’anno appena passato, il 2019. Un capitolo a parte riguarda l’attività consiliare. Di questa ancora non abbiamo dati, ma ovviamente non è rapportata alle presenze in Aula. Si può essere stati meno presenti di altri consiglieri, ma avere accumulato una attività consiliare ben più consistente. Cioè non basta “scaldare la sedia”, ma bisogna dimostrare di aver contribuito al bene della città.

Per quanto riguarda soltanto le presenze nell’emiciclo, come ogni anno, ci sono diversi consiglieri sempre presenti alle 53 sedute 2019. Si tratta del presidente del Consiglio Giuseppe Castiglione (eletto con Grande Catania, partito che fa riferimento all’ex governatore Lombardo), di Sebastiano Anastasi (anche lui di Grande Catania) e di Gaetano Santo Russo di Fratelli D’Italia.

Il meno presente in assemblea è risultato l’ex sindaco Enzo Bianco. Come più volte fatto notare dai consiglieri del suo gruppo (Con Bianco per Catania), l’ex primo cittadino è spesso impegnato in incarichi istituzionali all’Anci anche per curare gli interessi della sua città. E’ questo il motivo per il quale è frequentemente assente da Palazzo degli Elefanti. Bianco è stato presente soltanto per 18 sedute, secondo i dati forniti dalla presidenza direzione Consiglio.

Ma vediamo nel dettaglio l’elenco completo. Subito dopo i primi tre consiglieri “meno assenti”, con 52 presenze si è piazzato Angelo Scuderi (Muovititalia) mentre con 50 sedute effettuate c’è Alessandro Campisi (G. Catania). 49 presenze ha collezionato Giuseppe Gelsomino (Catania 2.0), mentre 48 sono state quelle di Luca Sangiorgio (Salvo Pogliese sindaco), di Maria Grazia Rotella (Pogliese sindaco), di Dario Grasso (F. Italia) e di Santi Bosco (Muovititalia). Con 46 presenze si è piazzato Giovanni Petralia (Forza Italia) e Agatino Giusti (Forza Italia). Con 45 Manfredi Zammataro (Diventerà Bellissima , movimento di riferimento del governatore Nello Musumeci), con 44 invece Orazio Grasso (G. Catania) e Giuseppe Fichera (Cinquestelle). 43 presenze sono state registrate da Lidia Adorno (Cinquestelle) e da Salvo Giuffrida (Pogliese sindaco), mentre 42 presenze è il numero di sedute accumulato da Sara Pettinato (F. D’Italia). Seguono con 41 partecipazioni Carmelo Nicotra (In campo con Pogliese), Valeria Diana (M5s), Salvo Di Salvo (Misto), Graziano Bonaccorsi (M5s) e Andrea Barresi (In campo con Pogliese). 40 presenze ha riportato Antonino Penna (D. Bellissima) e Giovanni Grasso (Misto, ex candidato sindaco M5s).

Al di sotto delle 40 sedute si trovano la consigliera Paola Parisi (In campo con Pogliese) con 39 Alessandro Messina (D. Bellissima) e Bartolomeo Curia (Pogliese sindaco). Con 38, invece, Daniele Bottino (Con Bianco per Ct) con 37 presenze mentre con 36 c’è Lanfranco Zappalà (Con Bianco per Ct). 34 sono le presenze di Mario Tomasello (Catania 2.0) e di Emanuele Nasca (M5s). 33 quelle di Francesca Ricotta (Ct 2.0). Infine ci sono altri due consiglieri con 28 presenze, Francesco Saglimbene (FdI) e Salvatore Peci (G. Catania). Ultimo, come detto, l’ex sindaco Bianco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui