“Condizioni inaccettabili” Vigili del fuoco in presidio


CATANIA – Adesioni di massa allo sciopero di oggi dei vigili del fuoco aderenti alla Usb e non solo. A essere denunciate pubblicamente sono ancora una volta le condizioni lavorative, peggiorate, secondo i sindacati, a causa delle poche risorse e del sottodimensionamento di personale. “È emblematico vedere visite istituzionali continue nel territorio che, allo stato attuale, hanno portato; promesse, pacche sulle spalle, medaglie e nulla più – tuona Carmelo Barbagallo, sindacalista dell’Usb. Nel territorio siciliano, ma soprattutto catanese, serve investire urgentemente su risorse, attrezzature, riclassificazione delle sedi di Acireale, Paternò, Riposto, Caltagirone – aggiunge – fornire attrezzature ai distaccamenti ad alto rischio sismico, come Adrano e Randazzo”.

Non solo. Barbagallo torna a denunciare le condizioni di alcuni distaccamenti cittadini, a cominciare dal Sud dove manca l’acqua potabile.  “È isolato totalmente – prosegue – …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
“Condizioni inaccettabili” Vigili del fuoco in presidio


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer