Concerto neomelodico abusivo a Catania, indagati 10 cantanti e 3 manager

La Questura di Catania, su rilevazioni del commissariato di Librino, ha denunciato tre manager e dieci cantanti neomelodici per reati connessi, direttamente e indirettamente, al concerto che si è tenuto il 12 ottobre scorso nello storico rione San Cristoforo, conclusosi con fuochi d’artificio, che si sarebbe svolto illegalmente e chiudendo al traffico una strada. Da accertamenti della polizia è emerso che allo spettacolo erano presenti pregiudicati, alcuni dei quali collegati alla locale criminalità organizzata. La ‘star’, ricostruisce la questura di Catania, era la cantante Agata Arena, che è tra gli indagati, in passato denunciata per affissione abusiva di manifesti pubblicitari e per truffa aggravata allo Stato per l’indebita percezione del reddito di cittadinanza. Reato che, secondo l’accusa, avrebbe reiterato presentando una nuova domanda. Tra gli indagati anche gli altri nove cantanti neomelodici che si sono esibiti quella sera e tre manager del settore. Tutti sono accusati di invasione di terreni …
Leggi anche altri post su Catania o leggi originale
Concerto neomelodico abusivo a Catania, indagati 10 cantanti e 3 manager


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer